Maimai was founded in 2012 as a spin off project of one of the most prominent Italian sneakers manufacturers.The Brand was created out of the grand knowledge of shoemaking, the superb flavour of Made in Italy, the willingness to express and communicate the essentials of a strong identity. Fresh and new, smooth, unrestricted, combining the global life style with the local culture. A short circuit between comfort and street style, an infusion of fashion into daily routine. An easy gate to fashion. Trendy colours, materials combinations, volumes and proportion, the Italian way as the world recognize it.
Maimai collections are a mirror for our fluid world, for the cultural mix and match, for all those ingredients that made continuous changing the only reliable rule of our contemporary living.
Maimai stands for liberty, that authentic freedom to express belonging to any given identity instead of silently follow the mass communication standards

 

Maimai nasce nel 2012 dallo stesso spirito di iniziativa che da molti anni muove uno dei più qualificati impianti di produzione industriale specializzato in sneakers in Italia.
La grande competenza, il sapere del Made in Italy, la volontà di esprimere e comunicare la propria irrinunciabile identità, hanno dato vita ad un marchio fresco, leggero, libero, che trasforma in sneakers uno stile di vita contemporaneo, di valore, di respiro globale e cultura locale. Un corto-circuito che unisce comfort e street style, moda e quotidianeità. Un mondo nuovo dove le sneakers superano il confine dello street fashion e diventano un nuovo casual. Un accesso immediato alla moda. Colori di tendenza, materiali combinati, volumi e proporzioni tipiche del gusto italiano, riconosciuto nel mondo come riferimento certo. Le collezioni MAIMAI sono una riflessione sul mondo fluido, sulla contaminazione, diventata oramai parte integrante delle identità multiformi del mondo globale.
MAIMAI offre al suo pubblico la possibilità di esprimersi liberamente, di identificarsi con i propri valori piuttosto che ubbidire ai dettati della comunicazione di massa